alimentazione-prevenzione-ideapesce

Da sempre un’alimentazione sana ed equilibrata è alla base di una vita in salute. L’Organizzazione Mondiale della Sanità, infatti, ha recentemente confermato che l’alimentazione gioca un ruolo cruciale anche nella prevenzione oncologica. Oltre il 30% dei tumori è direttamente riconducibile all’alimentazione, intesa sia in termini quantitativi che qualitativi. Tutta la filiera alimentare di ciò che mangiamo riveste un ruolo fondamentale: dai pesticidi utilizzati nella coltivazione di frutta, verdura e cereali alla conservazione industriale o casalinga, fino ad arrivare alle modalità di cottura.

Per una corretta prevenzione oncologica anche a tavola, gli esperti invitano a limitare i cibi ad alto contenuto calorico, ricchi di grassi saturi e idrogenati, e, inoltre, a rispettare la stagionalità degli alimenti in modo da consumare sempre prodotti di stagione e rispettare così la nostra dieta mediterranea. Da quanto emerge dalle ricerche, infatti, la dieta mediterranea comporta anche una riduzione dell’incidenza di cancro al colon, allo stomaco, al pancreas, alla mammella e all’endometrio. Inoltre, aumentare il consumo di pesce sarebbe un ottimo alleato nella salvaguardia dai tumori grazie all’abbondanza di Omega 3, acidi grassi essenziali dalle numerose proprietà benefiche e anti infiammatorie.

Infine, per fare una vera prevenzione oncologica o utilizzare il cibo come componente integrante di una terapia anti-tumorale è cruciale anche la tecnica di cottura e conservazione poiché le alte temperature e la cottura alla griglia producono delle sostanze classificate come potenziali cancerogeni per l’uomo.

Ecco i consigli degli esperti sui cibi da consumare in abbondanza e su quelli da limitare:

  • Favorire il consumo di pesce;
  • Consumare frutta e verdura in abbondanza;
  • Privilegiare carni magre;
  • Ridurre carne di maiale, insaccati, carni conservate e cibi in salamoia;
  • Preferire il consumo di formaggio magro e limitare il consumo di uova e latticini;
  • Utilizzare l’olio extravergine d’oliva;
  • Limitare il consumo di caffè, magari da sostituire con il tè verde;
  • Evitare le bibite gasate e zuccherate.

[PhotoCredit: centopercentofitness]