pesce_salute_bambini

I bambini, si sa, hanno qualche difficoltà a mangiare pesce, c’è qualcosa che si può fare perché apprezzino anche loro questo alimento ricco di sostanze nutritive e salutari?

Il più delle volte il pesce viene rifiutato dai bambini, un po’ per via del gusto, forse per un palato non ancora abituato a certi sapori, ma soprattutto la causa principale va ricercata nelle famigerate spine, che lo rendono difficoltoso da masticare ed ostico da ingoiare.

Per questi motivi molto spesso ai bambini vengono serviti i bastoncini fritti, privi di spine e dal gusto poco definito per merito (o colpa) della panatura.
Per una dieta sana ed equilibrata però bisognerebbe consumare il pesce almeno due volte alla settimana, quindi sarebbe meglio variare e proporre anche altri tipi i pesce.

Un consiglio potrebbe essere quello di cucinare il pesce in modo semplice, al forno o in padella e di giocare con questo alimento servendolo in modo divertente.
Un’idea simpatica potrebbe essere quella di cucinare il pesce, quindi sagomarlo con le formine dei biscotti; il filetto di cernia si adatta perfettamente a questo scopo avendo delle carni consistenti.

Molto apprezzati dai bambini anche l’hamburger di pesce, preparato frullando la polpa di un qualsiasi pesce azzurro, ricco di omega3.
Allo stesso modo si possono realizzare anche delle crocchette di pesce, frullando il pesce ed impanandolo con uovo e pangrattato; una variante casareccia dei classici bastoncini, ma sicuramente più salutare e ricca di sostanze nutritive.

Particolarmente adatta anche l’insalata di mare, gustosissima, ma più “dolce” rispetto al classico pesce e più apprezzata dai bambini, condita semplicemente con olio e prezzemolo può essere un ottimo piatto, soprattutto con queste temperature estive.

Come in tutto con i bambini quindi è una questione di fantasia, e la prima regola nella preparazione è divertirsi con loro e trasmettere la vostra passione verso la cucina.
Quindi buon divertimento e ricordare che a mangiare bene si inizia da piccoli!