Se siete alla ricerca di idee per un aperitivo home made veloce e gustoso, che prenda per la gola i vostri amici, questo articolo fa per voi!

L’ingrediente principale, sano e dal gusto inconfondibile, è il gambero. Una volta ben cotto il gambero può essere proposto anche ai bambini, dopo il terzo anno di età, a causa delle sue proprietà istamina-liberatrici, la molecola responsabile dell’insorgenza delle allergie. Per non perdere troppo tempo a preparare il vostro aperitivo vi consigliamo di acquistare i gamberi già sgusciati: in commercio potete trovare gamberi congelati già puliti, oppure potete chiedere al banco pesce fresco se per caso ne è fornito (a volte succede!).

Cominciamo con una ricetta classica e che piace proprio a tutti: i gamberi in sfoglia.

Ingredienti:

  • 12 gamberi
  • 1 confezione di pasta sfoglia rettangolare
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva
  • 1/2 limone spremuto
  • 1 tuorlo
  • semi di sesamo
  • semi di finocchio

Dopo averli lavati, disponete i gamberi in una ciotola con olio e il succo di limone. Tagliate quindi la pasta sfoglia in strisce di 1-2 cm di larghezza e sbattete il tuorlo d’uovo. Asciugate bene i gamberi e avvolgeteli nelle strisce di pasta sfoglia, sovrapponendo la pasta a ogni giro, in modo da creare la forma dei cannoli. Prendete le strisce rimaste, tagliatele in piccoli pezzi di 2-3 cm e utilizzateli per coprire la parte di coda contenente la polpa del gambero. Con una leggera pressione fate aderire bene la pasta al gambero. Spennellate con il tuorlo sbattuto e cospargete di semi di sesamo e di finocchio.

Fate riposare i gamberi in frigorifero per 20 minuti e poi cuoceteli in forno preriscaldato a 200° per circa 20 minuti.

Se invece volete preparare un finger food davvero sfizioso provate gli spiedini di gamberi.

Ingredienti per 4 persone:

  • 800 g di gamberi
  • 3 zucchine
  • olio extravergine d’oliva
  • pangrattato
  • sale
  • pepe

Lavate bene i gamberi e asciugateli, mondate le zucchine e, utilizzando una mandolina, tagliatele a striscioline sottili. Avvolgete i gamberi in una fetta di zucchina e infilzatene 4 in ogni stecchino di legno. Procedete in questo modo fino alla fine dei gamberi. Spennellate i gamberi e zucchine con l’olio extravergine d’oliva e passateli, già impilati, nel pangrattato. Metteteli in una teglia con la carta da forno, salate, pepate e irrorate con altro olio d’oliva.

Cuocete gli spiedini nel forno già caldo a 200° per circa 10 minuti, girandoli dai due lati. Completate con altri 2 minuti in modalità grill.

Quando è davvero il tempo a preoccuparvi la soluzione è preparare un antipasto semplice, senza rinunciare al gusto. Che ne dite delle care, vecchie, ma buonissime, tartine ai gamberi?

Ingredienti:

  • 300 gr di gamberi
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 2 fette di pane da tramezzini
  • 1 arancia
  • 1 lime
  • 150 grammi di formaggio spalmabile
  • sale
  • pepe

In una bacinella mescolate metà delle scorze d’arancia e di lime grattugiate con il formaggio spalmabile. Salate e pepate. Portate a bollore 2 dl di vino bianco con 2 dl di acqua e poco sale. Immergete i gamberi e cuoceteli per 1-2 minuti. Sgocciolateli e tagliateli a tocchetti. Mescolate ai gamberi arancia e lime sbucciati e tagliati a pezzetti. Spalmate la crema di formaggio su 2 fette di pane grandi per tramezzini, tagliatele a fette di 3 cm circa di lunghezza. Distribuite sopra il pane l’insalata di gamberi e agrumi: le tartine sono pronte, sentirete che bontà 😉