Insalata di aringa di Andrea Marchetto.

Questa ricetta ci è stata proposta da Andrea che dice di averla provata prima in Svezia e poi in Italia. Il gusto è nordico, ma è piuttosto semplice da preparare.
Ideale per l’estate, in quanto non c’è bisogno di cuocere il pesce e si serve la pietanza direttamente dal freezer.

Istruzioni

Se viene utilizzata un’aringa in salamoia non c’è bisogno di alcuna preparazione, basa solo tritarla finemente; se vengono utilizzate le aringhe salate, pulire il pesce, togliere la testa, mettere a bagno per 10-12 ore, cambiando l’acqua più volte in modo da far perdere la salinità al pesce. Rimuovere la lisca e quante più spine possibile; togliere la pelle. La lisca viene fuori facilmente dopo l’ammollo. Tagliare a cubetti. Tritare finemente tutti gli ingredienti così i sapori si fondono bene. Mescolare insieme delicatamente ma con cura. Unire l’aceto, acqua, zucchero e pepe, mescolate bene. Mescolare delicatamente al composto di pesce. Riporre il composto in 5 tazze da utilizzare come stampo. Le tazze devono prima essere risciacquate con acqua fredda o leggermente unte d’olio. Mettere nel congelatore poche ore prima di servire. Sformare poi sul piatto da portata e guarnire con le uova sode e prezzemolo tritato. Risulta un buon abbinamento la panna acida.

Che ne dite? A noi sembra proprio buona 🙂