I gamberoni fritti sono una delizia che sa d’estate, ma che è buonissima in qualsiasi stagione. Realizzare una buona frittura, però, non è una cosa tanto banale, perché il rischio di servire in tavola un fritto pesante e pieno di olio è dietro l’angolo. La frittura di gamberoni, comunque, sarà una portata graditissima anche ai più piccoli. Equilibrate il piatto servendolo con una fresca insalata mista.

Istruzioni

Sgusciate i gamberoni togliendo il filo nero interno, lavateli bene ed asciugateli con un foglio di carta assorbente, poi disponeteli in un piatto ed irrorateli con vino bianco. Copriteli poi con del porro tagliato precedentemente lavato e tagliato a rondelle. Salate, pepate e lasciate marinare per un paio d’ore.

Nel frattempo preparate la pastella mescolando la farina, la fecola, le uova sbattute, 2 cucchiai di olio, l’acqua e il lievito.

Sgocciolate bene i gamberoni e asciugateli nuovamente con la carta assorbente, passateli in un po’ di fecola, poi immergeteli nella pastella ed infine tuffateli in abbondante olio caldo. Quando saranno ben dorati, scolateli e disponeteli su carta da cucina per fare in modo che perdano l’olio in eccesso, poi salateli e serviteli ancora caldi su un letto di insalata con qualche fetta di limone.