brodetto alla triestina

Siamo giunti a metà settimana ma noi di IdeaPesce non ci fermiamo di certo! Dopo la zuppa francese torniamo dritti in casa nostra per farvi conoscere tutti i segreti del brodetto alla triestina che rispecchia la realtà storica di Trieste fatta da più popolazione diverse tra loro. Infatti questa zuppa riesce a miscelare sia la gastronomia mediterranea con quella dell’Europa centro – orientale.

Istruzioni

Mettete a mollo le vongole in acqua fredda e sale per 6-8 ore, cambiando l’acqua più volte. Sciacquate le canocchie e i pesci, eliminate le teste e tagliate i filetti a trancetti. Infarinateli e scuoteteli, eliminando la farina in eccesso. Friggeteli in abbondante olio per friggere ben caldo per 2-3 minuti. Trasferite a sgocciolare su fogli di carta assorbente. Scolate le vongole e fatele aprire in padella su fiamma alta. Sgocciolatele dal liquido di cottura, filtratelo con un colino a maglie fini. Schiacciate l’aglio spellato e doratelo in un tegame di coccio con 3-4 cucchiai di olio d’oliva; eliminatelo. Aggiungete la salsa e i pesci fritti, cominciando dai pezzi più grandi. Unite il vino, il liquido filtrato e poco pepe e proseguite per circa 20 minuti. Mettete poi le vongole e fate insaporire per 3-4 minuti; completate con abbondante prezzemolo tritato e pepe. Servite con la polenta ben calda.