Gli anelli di calamari sono uno degli ingredienti immancabili per una perfetta frittura di pesce, ma come prepararli in versione più leggera se non si vuole rinunciare al gusto tenendo d’occhio la linea? Si possono ottenere dei buonissimi anelli di calamari impanati anche preparandoli al forno, con alcuni semplici accorgimenti. Un pizzico di paprika, poi, darà quel tocco in più che renderà golosa anche una panatura light!

(Photocredits blog.alice.tv)

Istruzioni

Lavate i calamari sotto l’acqua corrente, quindi privateli delle interiora, della sacca dell’inchiostro e delle pinne. Staccate i tentacoli e teneteli da parte, poi tagliate il mantello in anelli di circa 2 cm di spessore.
In una ciotola mescolate il pangrattato, il prezzemolo tritato, due cucchiaini di paprika dolce e un po’ di sale ed immergetevi anelli e tentacoli. Abbiate cura di mescolarli delicatamente in modo che la panatura avvolga completamente il pesce, quindi passatelo al setaccio per eliminare il pangrattato in eccesso.
Foderate una teglia con carta da forno e disponetevi il pesce, quindi versate l’olio extra vergine di oliva a filo e infornate a 180° per circa 20 minuti nel forno già caldo. Prolungate la cottura se la panatura non vi sembra bella dorata. Aggiustate di sale in superficie, se serve, e servite in tavola con qualche spicchio di limone.