boiles e carpfishing

La scorsa volta abbiamo detto che la principale differenza tra il carpfishing e la pesca alla carpa tradizionale, sta nell’utilizzo delle boiles, che vengono poi innescate sull’ “hair rig”. Oggi entreremo maggiormente nello specifico di questo tipo di esca.

Le boiles sono delle esche di forma sferica del diametro di circa 2 cm (si possono trovare sia di diametro maggiore che minore, in base alle esigenze di pesca), composte principalmente da una miscela di farine ed aromi. La loro forma e la loro durezza fa in modo che questo tipo di esca possa essere mangiato soltanto dalle nostre prede, rendendo impossibile l’abbocco da parte dei piccoli pesci che abitano i luoghi di pesca.

Le boiles vengono usate anche nella pasturazione, per abituare le carpe all’esca che useremo durante l’azione di pesca.

Le boiles possono essere acquistate nei negozi specializzati, oppure possono essere realizzate anche a casa, esistono infinite combinazioni di farine e aromi per la creazione delle boiles, solo tramite l’esperienza si può giungere al mix ideale per una determinata situazione di pesca secondo le nostre esigenze e gusti personali; non esistono, infatti, le boiles perfette in assoluto, ma solo quelle giuste per noi.