pescatore_pesca_meteo

Se siete dei pescatori amatoriali e non avete imbarcazioni dotate di sonar o di apparecchiature particolarmente sofisticate, sarà utile che prestiate attenzione al seguente post.

Prima di partire per una battuta di pesca bisogna curare ogni dettaglio, dalla scelta del posizionamento all’esca adatta. Da non trascurare inoltre il meteo, per monitorare le condizioni del mare ma non solo.

È provato infatti che i pesci percepiscono i cambiamenti metereologici e modificano il loro comportamento in base alla pressione atmosferica. I pesci sono bravissimi ad avvertire le alterazioni di pressione e prima di un fronte freddo, quindi con una pressione bassa, aumentano la loro attività e sono più facili da pescare. Una pressione alta invece, che solitamente si verifica dopo il passaggio di fronti freddi, rende il pesce meno frenetico e quindi si riducono le probabilità che venga a mangiare frequentemente.

Oltre alla pressione bisogna dire che anche la pioggia può influire sul pescato. Pescare durante una leggera precipitazione può essere redditizio, perché gli insetti sono spinti verso il basso dalle gocce che cadono, ed i pesci di conseguenza salgono in superficie per cibarsene.

Prima di uscire con la propria imbarcazione quindi è bene fare attenzione al meteo. Da non trascurare inoltre le normative locali e statali, per evitare di infrangere la legge.