L’abbinamento cozze e chirurgia vi sembra strano?
Ed invece è proprio così, che le cozze facessero bene alla salute è cosa ormai risaputa, ma adesso a quanto pare verranno utilizzate anche in chirurgia.
Uno studio del professor Ka Yee Lee dell’Università di Chicago ha condotto una ricerca sui filamenti proteici presenti nelle cozze che ha portato a risultati che hanno se non proprio dell’incredibile di sicuro dell’immaginabile.
Quei filamenti fastidiosi infatti che vengono eliminati per primi nella pulitura delle cozze possono avere interessanti applicazioni in ambito medico.
Se opportunamente trattati, e miscelati a polimeri e sali minerali a basso pH, danno luogo ad una soluzione gelatinosa, dal colore verdognolo.
Al composto ottenuto poi viene aggiunto dell’idrossido di sodio che rende il materiale fortemente adesivo ed insolubile.
Queste proprietà lo rendono particolarmente indicato per l’impiego come collante in mezzi subacquei o nella pratica chirurgica.
Molto sorprendenti sono stati infatti i risultati ottenuti provando ad applicarlo su protesi mediche: il materiale sembra aderire perfettamente al’arto artificiale, donando una maggiore fluidità nei movimenti al paziente.
Pensateci la prossima volta che vi ritroverete a pulire le cozze!