I giorni della merla aprono le porte a febbraio, secondo mese dell’anno, che non rinuncia al tipico freddo invernale. Anche per questo mese è importante rispettare la stagionalità del pesce, consumando preferibilmente le specie di cui è ricco il nostro mare in questo periodo. Rispettare i periodi di riproduzione e migrazione delle diverse specie significa adottare un consapevole comportamento d’acquisto che abbia conseguenze positive sulla salubrità e sul gusto, oltre che sull’ambiente. 

Quale acquistare

Non lasciatevi ingannare dal freddo! L’inverno è il mese ideale per trovare ottime tipologie di pesce, che meglio si conservano se mantenute a bassa temperatura, dalla pesca al trasporto fino a quando lo acquistate sul banco. Per mantenere inalterate le proprietà e consumare un pesce dei nostri mari, febbraio è il mese ideale per la Sarda Palamita, pesce azzurro che nuota nel Mediterraneo, lungo una 20 di centimetri e che bene si conserva sotto sale o con i capperi ed è ottimo da gustare sia fritto, che al forno ma anche alla griglia. Alici e Aggiughe sono specie irrinunciabili di questo periodo, ma anche le vongole e la rana pescatrice: una calda zuppa di rana pescatrice è un ottimo primo piatto per scaldarsi dopo una lunga e fredda giornata invernale. Spesso ai più risulta difficile pulire questo pesce del Mar Mediterraneo occidentale, ma in realtà molti non sanno che non ha spine, ma solo una lisca sul dorso e una volta tolta la testa basterà semplicemente sciacquarla bene! Per chi ama la cucina raffinata invece ci si può deliziare con dell’ottimo Nasello e del Rombo: la loro carne compatta e gustosa è anche molto leggera e ben si presta a ricette per i palati che amano i gusti delicati e ricercati. 

Ricetta con il pesce di stagione a febbraio

Quale menu proporre quindi ai propri ospiti in questo mese? Che sia un pranzo o una cena, la prima portata potrebbe essere un gustoso risotto con le seppie o dei deliziosi spaghetti alle vongole. Per un piatto tipico invernale potreste anche sbizzarrirvi con una zuppa di rana pescatrice da arricchire con ceci, sedano e carota. Per restare leggeri con un secondo piatto si potrà quindi proporre un nasello al forno, facilmente digeribile e che ben si abbina con patate e olive, per accontentare facilmente tutta la famiglia. In alternativa potrete cucinare questo pesce della stagione di febbraio non solo al forno, ma anche in umido o fritto.

Gli abbinamenti e le ricette sono molto versatili con questi gustosi pesci che si possono trovare comunemente a febbraio dal vostro pescivendolo di fiducia. E voi, quali idee creative avete già sperimentato in cucina?