Ci soffermiamo anche per questa settimana sull’argomento surgelati.

Una recente ricerca dell’IIAS, Istituto Italiano Alimenti Surgelati ha delineato i tratti del consumatore medio di questo genere alimentare.

Citando testualmente:

gli alimenti sottozero piacciono al 67% degli italiani e spopolano addirittura tra i giovani, dove l’86% li consuma abitualmente, apprezzandone praticità e varietà. Ma il “frozen food”, che mostra le percentuali di gradimento più elevate al Nord (32% nel Nord Ovest), piace molto anche ai singles, che lo utilizzano in misura maggiore della media per entrambi i pasti principali (44%); per comprendere il peso del fenomeno sarà utile ricordare che una recente ricerca della Camera di Commercio di Milano, riferita alla città in questione, ha stimato in quasi 333mila i singles, che dunque superano ormai largamente il numero complessivo delle famiglie (245mila)”.

Si conferma quindi un trend che già era stato osservato negli anni precedenti.

Tra i motivi di successo dei prodotti surgelati possiamo troviamo in primis la caduta dei vecchi pregiudizi che consideravano il prodotto surgelato di una qualità inferiore rispetto a il prodotto fresco; le moderne tecnologie permettono infatti di mantenere inalterati sostanze nutritive e sapore degli alimenti anche in seguito al trattamento di surgelazione.

Molto importante anche l’ampliamento dell’offerta di prodotti surgelati da parte dei principali marchi della grande distribuzione, adesso è possibile trovare nel banco freezer anche piatti già pronti all’uso, che quindi fanno risparmiare tempo a chi non ne ha, e permettono a chi non sa, o non vuole, cucinare di variare dieta preparando senza fatica, ed in pochi minuti, pietanze che altrimenti non avrebbe modo di gustare.

Tornando ad esaminare i dati infatti si nota come i consumatori principali siano giovani e single, questi due segmenti infatti si servono del prodotto surgelato per ragioni di praticità, e convenienza.

Praticità per le caratteristiche che abbiamo segnalato prima, cioè la facilità di preparazione ed il poco tempo necessario, convenienza in quanto spesso si può trovare il prodotto il confezioni monouso, che evitano sprechi inutili.

Quello che risulta particolarmente interessante poi, è il fatto che nella società moderna per svariati motivi il numero di queste “micro famiglie” sta aumentando vertiginosamente, probabilmente quindi il numero di alimenti surgelati venduti è destinato ad salire.

Non ci resta che aspettare il prossimo anno per vedere se le nostre ipotesi saranno confermate.