Alla #GGD3 Toscana abbiamo conosciuto le G2Kitchen ed il loro interessantissimo progetto, vi avevamo promesso aggiornamenti ed eccoli!
Abbiamo intervistato Genny Gallo G2Kitchen nonché autrice del gustosissimo blog Al cibo commestibile conosciamola meglio e rubiamole qualche ricetta…

Ciao Genny, quando è nata la tua passione per la cucina? Ma soprattutto quando hai deciso di aprire un blog?
La mia passione per la cucina credo sia nata con la passione per il cibo. Sono sempre stata una bambina golosa, mia zia che mi curava mentre mamma era al lavoro, dice sempre che si ricorda di me a nemmeno due anni che mangiavo da sola i ravioli con la forchetta senza perderne uno!
Poi ho sempre visto nonna e mamma cucinare e quando ho cominciato ad avere l’altezza per stare ai fornelli ho cominciato a giocare… prima con ilDolceforno, poi con le padelle vere.
Sempre a livello amatoriale, senza avere ambizioni da cuoca professionista!
Il blog invece è arrivato dopo, due anni fa, solo per ordinare le ricette e trovare uno spazio mio dove gestire le mie due passioni, la fotografia ed i mestoli.
Ammetto che non pensavo che avrei resistito tanto: sono un tipo piuttosto volubile, ma il blog è diventato il mio pezzetto di casa virtuale, dove parlare di me oltre che di ricette.

Secondo te in un piatto quanto conta la creatività e quanto la qualità degli ingredienti?
Ho imparato con il tempo che la qualità degli ingredienti rende grande il piatto che si cucina, sempre. E che migliori sono le materie prime, meno bisogna aggiungere per avere un grande piatto.
Senza estremismi però.
La mia cucina è quella di casa, quindi i buoni ingredienti sono il frutto di una spesa attenta, ma non integralista.

Sei studentessa, moglie, lavoratrice e blogger, come riesci a coniugare tutto questo?
Male si coniuga e qualcosa ne fa certo le spese… ma ci si prova.
E difficilmente sono il tipo che riesce a fermarsi.

Qualche consiglio per chi dice che cucinare il pesce è troppo comlicato?
Io trovo che il pesce sia buono quando è cucinato in maniera semplice.
Capperi, olive e pomodorini sono compagni piacevoli di ogni pesciolone, e poi con il tempo si puo’ sperimentare qualche cosa di nuovo.. piano piano e di volta in volta.
Per chi pensa che pulirlo sia difficile (come me),dico che ad ognuno il suo mestiere: perchè non chiedere a chi ce lo vende una mano?

La tua ricetta di pesce preferita?
I troccoli con il ragu’ di seppie. Io adoro la pasta, e i sughi di pesce sono meravigliosi….in questo poi, si sente il mare
e come dicevo, bastano pochissimi ingredienti…