inaugurazione centro di depurazione per molluschi 5

Abbiamo intervistato Sandro Suncini, Presidente del Consorzio Pescatori di Goro, realtà produttiva di eccellenza della molluschicoltura italiana che ha recentemente inaugurato un nuovo centro di depurazione per molluschi.

1) Qual è la mission del Consorzio Pescatori di Goro?  È cambiata nel tempo?

La missione principale del Consorzio è quella di assicurare nel tempo il lavoro, la crescita professionale ed il reddito ai propri associati. In generale il nostro auspicio è anche quello di dare un impulso all’economia ittica del paese, ed attraverso la nuova struttura proiettare il nostro prodotto di riconosciuta qualità verso nuovi mercati.

Nel corso del 2011 il CO.PE.GO. ha avviato un percorso di riposizionamento commerciale con l’obiettivo di aumentare sensibilmente la quota di prodotto depurato e confezionato, che consente un più alto valore aggiunto rispetto al prodotto non lavorato. Negli ultimi anni il Consorzio si è affermato nella Grande Distribuzione italiana ed estera, anche grazie all’inserimento del prodotto sottovuoto fra la nostra gamma di prodotti: ci permette di prolungare di un giorno di vita del prodotto, che viene venduto al banco del fresco e può essere venduto anche ai piccoli supermercati senza la pescheria. Crediamo che sia il futuro prossimo del commercio alimentare.

2)  È stato recentemente inaugurato il centro depurazione molluschi. Com’ è andata l’inaugurazione? Cosa vi ha spinti a fare un investimento simile in un periodo così difficile?

L’inaugurazione è andata benissimo. È iniziata con un interessante convegno al quale erano presenti i soci, i nostri collaboratori, clienti e fornitori, ma anche forze dell’ordine, autorità ed istituzioni locali e nazionali. È stata un’importante occasione di dialogo e confronto. Il Convegno voleva essere anche la premessa al primo bilancio sociale del CO.PE.GO., un passo in avanti importante per la nostra società. Terminato il convegno siamo passati nello Stabilimento, una sforbiciata al nastro rosso, visita guidata all’interno dell’impianto e poi abbiamo aperto i festeggiamenti: buffet e degustazione di cozze e vongole per tutti. Erano presenti anche i rappresentanti del vino del Trento Doc che hanno presentato una degustazione del loro prodotto, per cui è stata l’occasione anche per far conoscere a tutti il progetto di coomarketing avviato fra la vongola del Consorzio Pescatori di Goro e il vino del Trento Doc.

Abbiamo anche avuto il piacere di inaugurare proprio durante questo evento lo spaccio aziendale che è stato realizzato all’esterno del CDM per la vendita di prodotti al minuto, e l’aula didattica che è stata allestita per ospitare visite di scolaresche e gruppi di turisti interessati a conoscere la vita biologica e l’eco-sistema della Sacca di Goro. L’intera cittadinanza ha contribuito a questo evento, ne siamo davvero fieri.

Il Consorzio vuole guardare oltre la crisi, crediamo fortemente in questo investimento. Vantiamo una base sociale fidelizzata, una fitta rete di fornitori ed una consolidata posizione di mercato, ma soprattutto possiamo contare su una grande risorsa produttiva: la Sacca di Goro. Grazie all’aumento di capitale sociale anche le banche hanno contribuito a finanziare questo importante investimento. Per andare avanti occorre ricercare nuove sinergie produttive, sviluppare la circolazione delle informazioni e del know-how, ed insieme a tutti coloro che operano nel settore cercare di sviluppare politiche di marchio e di coordinamento commerciale.

3) Quali sono le prospettive e gli obiettivi futuri che desiderate raggiungere?

  • Il nostro obiettivo principale è di conquistare nuove quote di mercato nel segmento della Grande Distribuzione italiana ed estera.
  • Puntiamo ad affermare un marchio di qualità per il nostro prodotto principale: l’IGP della vongola di Goro.
  • Stiamo cercando di ampliare la gamma dei prodotti commercializzati.
  • Tra i nostri obiettivi c’è anche quello di contribuire a creare un distretto ittico alimentare nell’area di Goro

Il Consorzio con questo investimento conta soprattutto di presentarsi con le carte in regola all’appuntamento dei nuovi mercati della Grande Distribuzione e di affrontare al meglio la sfida dell’internazionalizzazione.

Ecco alcune foto dell’inaugurazione