La settimana scorsa una rappresentanza di Rivamar ha partecipato all’European SeaFood Exposition (ESE), abbiamo rivolto qualche domanda a Luca Scarpa Managing Partner dell’azienda, per capire l’atmosfera che si respirava ed avere qualche news sulle novità proposte.

Ci spiega cosa rappresenta l’European SeaFood Exposition a livello Europeo e perché per Rivamar è importante parteciparci?

L’European SeaFood Exposition è la più importante fiera internazionale per quanto riguarda il mercato ittico Europeo, l’importanza di tale appuntamento non deriva da un nome altisonante ma viene attestata dall’affluenza che ogni anno richiama questa manifestazione.

All’ESE si ritrovano le più importanti aziende nel settore ittico, vi partecipano i più grandi produttori mondiali e tutti gli attori della GDO e del Cathering.
Per Rivamar la fiera ha una grandissima importanza, abbiamo partecipato praticamente a tutte le edizioni (saltando solamente la prima), data dal fatto che riusciamo nei 3 giorni di durata a vedere tutti i nostri più importanti clienti, a presentare nuovi prodotti (quest’anno anche una nuova politica di comunicazione) ad organizzare meeting con i nostri fornitori così da creare sinergie sempre più forti basate sulla qualità e sulla disponibilità di prodotto.

Chi non è del settore, infatti, non sa che la vera sfida di questi ultimi anni è proprio la reperibilità dei prodotti; Rivamar non solo garantisce la disponibilità delle proprie referenze, ma mira al miglioramento continuo basato sulla qualità delle materie prime utilizzate, ciò comporta non pochi sforzi ma ci ha premiato negli anni con una crescita costante del nostro brand diventato oggi sinonimo di sicurezza, continuità e qualità.

Quali sono stati i risultati ottenuti? Sono in linea con gli altri anni?

E’ utile sottolineare che la fiera viene affrontata in modo diverso a seconda della conoscibilità della propria azienda nel panorama nazionale e internazionale. I primi anni Rivamar portava ed esponeva moltissimi prodotti utilizzando diverso spazio refrigerato proprio far conoscere il marchio, in questi ultimi anni invece abbiamo modificato lo stile dello stand mirando più ad avere un luogo di incontro con i nostri clienti attuali che ad attrarre passanti o a stimolare “interesse non conosciuto”, lo spazio refrigerato viene ora usato solamente per proporre le nuove idee. Fortunatamente già conosciuti per le nostre Insalate di Mare, il nostro Fritto Misto, Misto Scoglio per Pasta, etc.

Arrivando al nocciolo posso dire con fierezza che anche l’edizione dell’ESE 2011 è andata bene, abbiamo incontrato i nostri clienti, i nostri fornitori e abbiamo avuto alcuni nuovi importanti contatti .
Quest’anno abbiamo cercato di spiegare la nostra nuova politica di comunicazione che mira all’informazione e al supporto su due fronti diversi: consumatore finale ed intermediario alla vendita.
Posso fare un esempio: utilizzando Qr Code, riusciamo a fornire al cliente molte informazioni, è per questo che abbiamo deciso di stampare questi codici direttamente sulle nostre confezioni così che il consumatore finale possa in qualsiasi momento vedere cosa sta comprando, consulatare le ricette collegate ed i valori nutrizionali. Il QR Code ci permette, inoltre, di creare una sorta di catalogo promozionale pensato ad hoc per i nostri clienti in modo che condividano con noi la conoscenza e la tecnologia di cui siamo padroni.

È importante per Rivamar confrontarsi con concorrenti e, se si, come valutate la vostra attuale situazione di mercato?

Ogni giorno in azienda abbiamo stimoli forti, siamo una realtà importante ma basata sulla famiglia. Mio padre, i primi giorni in cui ho iniziato a lavorare, mi ha detto che ogni giorno devo svegliarmi e affrontare il lavoro pensando a come far concorrenza a Rivamar, solo così si può rimanere sul mercato da protagonisti.

Detto questo, siamo molto attenti a monitorare il mercato per valutare cosa esista già sia a livello di prodotti che servizi, così da poter offrire qualcosa che possa differenziarsi, prodotti di per sé semplici ma garantiti a livello qualitativo, che abbiano gli stessi tempi di cottura e siano veloci da preparare rispecchiando il gusto e lo stile mediterraneo.

Negli anni siamo cresciuti costantemente, abbiamo rafforzato la nostra posizione e consolidato le nostre relazioni, cerchiamo di essere dei partner, dei consulenti del pesce; non abbiamo una gamma di mille articoli, lavoriamo con poche materie prime ma di quelle abbiamo ne garantiamo una conoscenza a 360° acquistando direttamente all’origine da ogni parte del mondo da una selezione di fornitori certificati.

Abbiamo visto il nuovo prodotto come è nata l’idea? Quando sarà disponibile? E’ l’unico o anticipa una nuova linea di prodotti pensati per l’estate?

Deduco che abbiate visto il nuovo prodotto guardando il nostro video su Youtube, attualmente posso dirvi che stiamo studiando prodotti di servizio, vogliamo cavalcare il desiderio del consumatore finale di avere la possibilità di acquistare piatti pronti ma che siano al stesso tempo sani, bilanciati e facili da preparare. Nei nostri progetti ci sono diverse idee tra le quali prodotti conlegumi e verdure e posso dire che i nostri clienti hanno ben recepito questa nostra volontà di innovare e aggredire una fascia diversa dei consumatori anticipandone i gusti.

Abbiamo preparato e stiamo testando dei prodotti per i Ristoranti e quindi per il Cathering, settore molto importante per noi, andando a realizzare referenze di altissima qualità con un prezzo molto elevato, non vogliamo combattere sui prezzi ma vogliamo che i nostri clienti si ricordino di noi per essere gli unici a saper offrire prepararti o mix di altissimo valore qualitativo osando e mettendoci in discussione.
Posso darvi inoltre altre due informazioni flash, stiamo allargando la linea Tempura e vogliamo creare un prodotto per avere una ottima Pizza alla Marinara (o ai Frutti di Mare).

Prima di lasciarvi volevo ringraziare voi, tutti quelli che sono venuti a trovarci a Bruxelles e con i quali abbiamo trascorso 3 giorni elettrizzanti e piacevoli, ringrazio i lettori delle nostre pagine web e social e tutti quelli che consumano e continuano ad acquistare i nostri prodotti.