Qual è il sogno di ogni pescatore? Semplice: trovare dei pesci che “si pescano” da soli, saltando direttamente nella barca senza nessuno sforzo.
A quanto pare in un angolo di America questo è possibile.

Su YouTube si può trovare questo video a dir poco incredibile, che sembra sconvolgere tutte le regole della scienza e del buon senso.
sembra infatti che sul fiume Wabash in Indiana vi siano dei pesci volanti che saltano di propria volontà dentro le barche dei pescatori.

Si tratta di una grossa specie di Carpa Argentata che durante il periodo della riproduzione, nella tarda primavera, risale il fiume per deporre le uova pelagiche.
Lo strano fenomeno sta allarmando gli ambientalisti statunitensi: le carpe argentate non sono autoctone della zona, ma importate dall’Asia, con pesanti ricadute all’intero ecosistema.

Oltre a mettere a rischio la propria esistenza poi rappresentano un pericolo anche per gli sfortunati pescatori che in questo periodo dell’anno si trovano a passare per il tratto del fiume, si tratta infatti di pesci tutt’altro che minuti, che possono raggiungere anche i dieci chili, e già più di qualche pescatore si è ritrovato con braccia o naso rotti per essere stato colpito dai pesci volanti.

Altri prendono il fenomeno più alla leggera lanciando il Carp Hunting, ovvero un nuovo sport a metà tra la caccia e la pesca.
In pratica gli aspiranti pescacciatori anziché servirsi di canna e mulinello preferiscono utilizzare arco e frecce o addirittura fucile per colpire la loro preda, in una sorta di tiro al piattello dove invece di mirare al piatto si punta al pesce.

Voi che ne pensate?

Si tratta solo della sdrammatizzazione di un fenomeno serio e che può portare gravi danni a persone ed ecosistema oppure ci troviamo i fronte alla nascita di un nuovo sport?