Il Pesce d’Aprile si sta avvicinando e come tutti sanno sarà una giornata all’insegna di scherzi e burle di ogni tipo. Vi siete mai chiesti quali siano le origini di questa tradizione? Oggi risponderemo ai vostri interrogativi.
In realtà il motivo della nascita di questa usanza, non è chiaro, o almeno non sembra essere uno solamente, sono state infatti avanzate diverse interpretazioni.

L’ipotesi più accreditata, afferma che la tradizione risale ad un periodo precedente al 154 A.C., quando il primo Aprile era l’inizio dell’anno. Più tardi, il cristianesimo, o meglio la chiesa ha spostato l’inizio dell’anno il primo di gennaio, portando via tutte le feste di origine pagana. La vecchia tradizione continuò comunque a sopravvivere tra i pagani che per questo venivano derisi e scherniti.

Alcuni storici fanno nascere invece la tradizione del Pesce d’Aprile in Egitto, da una sfida tra Cleopatra e Marco Antonio. La regina Egizia pare avesse proposto una gara di pesca ad Antonio che tentò in questa occasione di imbrogliare, facendo legare al suo amo un grosso pesce per aggiudicarsi la vittoria. Cleopatra però non si lasciò burlare e scoperto l’inganno, ordinò di far abboccare un finto pesce con pelle di coccodrillo.

L’ultima ipotesi affrontata fa nascere il Pesce d’Aprile in Francia alla corte di Carlo IX, che in seguito al cambiamento del calendario, il quale spostava l’inizio dell’anno dal 1° di Aprile al 1° Gennaio, avviò l’usanza di consegnare dei pacchi regalo vuoti il primo giorno d’aprile. Tale scherzetto fu così chiamato “poisson d’Avril” cioè Pesce d’Aprile.

Fateci sapere se conoscete qualche altra leggenda sulla nascita della tradizione del Pesce d’Aprile.