rivamar_pesce_surgelato

Cina, paese lontano e per i più ancora sconosciuto!
Ci racconta la sua avventura di qualche giorno Luca Scarpa, CEO di Rivamar, in ritorno da un’esperienza nel lontano Oriente: pescare in Cina, buona lettura!

“Data la mia insonnia dovuta al fuso orario ho deciso di raccontarvi il mio viaggio nello stato di Bruce Lee.

Mio nonno diceva che bisogna andare a pescare dove c’è il pesce e, dato che la Cina ha il maggior numero di licenze di pesca al mondo, ecco a voi il motivo del mio viaggio.

La Cina è un paese vastissimo e ricco di contraddizioni, negli ultimi anni l’economia è esplosa, sono nate diverse aziende ittiche che esportano in tutto il mondo (Giappone, America, Europa), possono vantare certificazioni riconosciute a livello internazionale.
Ho visto realtà capaci di lavorare molto bene, rispetto della catena del freddo e controllo di qualità.
La loro potenzialità di crescita è ancora altissima, a tal punto che stanno cambiando gli equilibri di mercato.

Popolazione ufficiale: un miliardo e mezzo circa di persone stanno evolvendo da paese produttore a paese produttore/consumatore, se queste persone dovessero iniziare a richiedere prodotti consumati in Italia, farebbero aumentare la domanda a livello globale modificando gli equilibri e facendo schizzare alle stelle i prezzi.

Sarebbe doveroso spendere qualche parola sui pranzi e le cene ma vi assicuro che non è sempre semplice sapere cosa ci sia nel tavolo centrale, d’altra parte non sono mancati i brindisi, troverete sotto qualche simpatica foto.

Brindo a voi: CAMPE’ !!”

E noi ringraziamo del racconto, siamo riusciti ad immaginarci un pezzo di Cina, senza neanche pagare il prezzo del biglietto!