Immaginate di essere avvolti dall’acqua durante un’immersione e di trovarvi davanti un enorme cerchio sul fondale formato da strane increspature della sabbia. A che cosa pensereste? È quello che è successo al fotografo giapponese Yoji Ookata, che durante un’ immersione nei pressi di Amami Oshima, sulla punta meridionale del paese, ha notato questa strana figura sulla sabbia a circa 80 metri sotto il livello del mare.

Per svelare il mistero Ookata è tornato sul posto insieme ad una troupe televisiva, dove hanno potuto osservare con attenzione il fenomeno e svelare il mistero di questo strano cerchio, opera di un artista davvero eccezionale!

A disegnare queste armoniose geometrie sul fondale è stato un piccolo pesce palla che nuota sul fondale. E ancora più bella è stata la sorpresa nello scoprire il motivo per cui lo faceva: il “pesce architetto” costruiva un nido per la sua amata. In questi avvallamenti, infatti, la femmina di pesce palla può depositare le uova in modo che rimangano al riparo dalle correnti oceaniche. Il pesce palla maschio, quindi, realizza questi bellissimi cerchi per costruire alla sua “dolce metà” un posto accogliente e sicuro in cui “mettere su famiglia”.

Non c’è che dire… La natura è davvero meravigliosa!