La pasta, insieme alla pizza, è il piatto più nazionalpopolare che abbiamo, ed è una di quelle su cui con gli italiani non si può certo scherzare.Pasta corta o pasta lunga? Pasta liscia o pasta ruvida? Pasta fresca o pasta secca? Le diatribe non mancano proprio mai, ma su una cosa siamo tutti d’accordo: guai se la pasta manca sulla tavola!

Ma quali sono i migliori formati di pasta da abbinare ai sughi di pesce? Anche qui sono moltissime le opinioni ed, ovviamente, sono sempre i gusti personali a vincere, eppure ci sono indicazioni ben precise che ci permettono di decidere quali abbinamenti azzardare e quali, invece, è meglio evitare.

I sughi di pesce, infatti, sono generalmente più liquidi rispetto a quelli di carne o di verdura e, quindi, necessitano di essere accompagnati da paste più ruvide, in grado di trattenere meglio il condimento. È il caso, ad esempio, dei bucatini o delle lasagne, che sono perfetti con le sarde o conditi con sughi di verdure e pesce.

La pasta lunga e liscia, come gli spaghetti o le linguine, è perfetta invece con i condimenti a base di piccoli pesci o crostacei, come le vongole e le cozze, oltre che con il classico sugo allo scoglio. Gli spaghetti, poi, sono perfetti anche con un semplicissimo sugo di tonno, magari abbinato al limone.

La pasta ritorta, come i fusilli, i cavatappi o le conchiglie, è perfetta per i sughi cremosi o per quelli in bianco. Provate, ad esempio,ad abbinarli ad un sugo di zucchine e gamberetti, con una crema di zucca abbinata al merluzzo o a servirli con panna e salmone. Con il salmone, sono perfetti anche i rigatoni o le penne.

In ogni caso, comunque, sono sempre i gusti personali e la voglia di sperimentare a fare la differenza in cucina. La fantasia è il miglior ingrediente che possiate usare in cucina!