Il pesce si presta ad essere cucinato con diversi metodi di cottura, unica regola generale è quella di fare attenzione ai tempi che sono decisamente più rapidi rispetto a quelli della carne e che diminuiscono ulteriormente se il pesce viene cotto in tranci o in filetti. Detto questo oggi vi daremo qualche consiglio per cucinare il pesce lesso.

La lessatura è adatta sia per tranci e filetti che per pesci interi ed avviene solitamente in acqua salata, che deve raggiungere una temperatura intorno agli 85 °C, facendo sobbollire delicatamente il pesce adagiato sulla griglia della pesciera per evitare che si scomponga.

Si consiglia inoltre di immergere i pesci piccoli quando l’acqua è già calda, regola contraria per quelli di grandi dimensioni, che devono essere inseriti nel liquido quando esso è ancora freddo.

I tempi di cottura possono variare in base alle dimensioni della pietanza e vanno indicativamente dai 15 ai 30 minuti per pesci dal peso di 1 kg. Esiste però un espediente per capire se la preparazione  è terminata, ed è quello di  osservare la polpa e gli occhi. La prima deve diventare opaca mentre i secondi devono avere un colore sull’azzurro.

Tutto il pesce è adatto a questo metodo di cottura ma le specie più indicate sono: